ita

LA GRANDE BELLEZZA

Piazze solitarie, fontane che scintillano sotto al sole estivo, chiese, palazzi nobili, giardini segreti: tanti sono i luoghi di Roma citati nel film "La Grande Bellezza" di Paolo Sorrentino, vincitore dell’Oscar come Miglior Film Straniero 2014.

Dall’Anfiteatro Flavio a Via Veneto, dal Cimitero Monumentale del Verano alle Terme di Caracalla, la pellicola di Sorrentino si srotola come un lungo, inusuale itinerario attraverso la Capitale.

Inseguendo l’ombra di Jep Gambardella, entrate anche voi a far parte dei luoghi de La Grande Bellezza, e scoprite i lati più suggestivi ed affascinanti di Roma.

Per non perderne nemmeno uno, vi suggeriamo gli itinerari ufficiali consigliati dal Comune di Roma.



ITINERARIO 1: DA PALAZZO BARBERINI A VILLA GIULIA

Questo Itinerario si snoda nella parte nord della città. Si parte dalla splendida residenza barocca di Palazzo Barberini passando da Via Bissolati fino a Via Veneto, la famosa via dello shopping. Vale una fermata Villa Medici, nei pressi del Pincio, completamente rinnovata dal Cardinal Ferdinando de’ Medici nel ‘500 sul modello delle splendide Ville Medicee di Firenze. Si prosegue fino a VILLA GIULIA, con le sue decorazioni in stile pompeiano, il giardino e il Museo Nazionale Etrusco, che conserva, tra le tante opere, il famoso Sarcofago degli Sposi.

ITINERARIO 2: DAL CIMITERO DEL VERANO A SANTA SABINA

Molto più lungo, questo itinerario si snoda al centro della città partendo dal Cimitero Monumentale del Verano, dove si possono visitare le tombe di personaggi illustri come Ungaretti, Trilussa, Vittorio Gassman e Sibilla Aleramo. Si scende fino alla Scala Santa e si prosegue fino all’Angelicum, ai Musei Capitolini e al Colosseo. Proseguite fino ai resti delle Terme di Caracalla, al GIARDINO DEGLI ARANCI - PARCO SAVELLO, una delle terrazze panoramiche più belle di Roma, e alla grande basilica paleocristiana di Santa Sabina. Qui tra l’altro si trova un Museo che ospita alcune opere di grande valore, come una scultura di Arnolfo di Cambio.

ITINERARIO 3: DAL GIANICOLO AL PALAZZO DEI PENITENZIERI

I luoghi di questo itinerario sono tutti posti nella parte ovest di Roma. Si parte dal Gianicolo, con la sua magnifica vista su Trastevere e su tutto il centro storico, per proseguire fino al Fontanone e al Tempietto del Bramante, una delle opere più belle del grande artista, costruito nel luogo dove, secondo la leggenda, venne crocifisso San Pietro capovolto. Si prosegue lungo i Muraglioni del Tevere fino a Palazzo Spada e Palazzo Braschi, ossia il Museo di Roma, che all’ultimo piano custodisce una ricostruzione dell’anticamera dell’Alcova Torlonia, con splendidi pannelli decorativi. Tappe obbligate anche Piazza Navona, Palazzo Altemps - oggi Museo della Scultura - e Palazzo Taverna. L’ultimo tratto dell’itinerario si conclude con Palazzo Sacchetti, che ospita uno degli appartamenti nobili più belli di Roma, con il famoso Salone dei Mappamondi affrescato dal Salviati. Infine c'è il Palazzo dei Penitenzieri, dove potrete vedere i misteriosi affreschi del Soffitto dei Semidei del Pinturicchio. Parte del palazzo è oggi un hotel con ristorante, che ancora conserva affreschi barocchi e archi rinascimentali.

Offerte

Hotel Siena Roma

Miglior tariffa Web

Colazione Inclusa
D

Hotel Siena Roma

WINTER SALE

Colazione Inclusa
D

Hotel Siena Roma

WINTER SALE

Colazione Inclusa
D